Agosto ruggisce con il suo sole caldo, anche se quest’estate è atipica in molte regioni e i pensieri sono tanti.

Dalla stagione calda solitamente ci si aspetta spensieratezza, ma quest’anno non ha lo stesso sapore. Nemmeno il cuore di panna che si scioglie fra le dita perfettamente igienizzate al retrogusto di disinfettante.

Eppure, occorre rigenerarsi. È una necessità stagionale, mentale, fisica.

Il recupero è parte integrante dell’allenamento, ci ricordano gli sportivi.

E persino il cellulare lo richiede: ricarica le batterie!

Tutto il mondo sembra ricordarlo, neanche fosse un vecchio nonno saggio.

Perché la saggezza, poi, la trovi nella semplicità.

Ecco. Quella stampata sull’incarto interno dei cioccolatini, è fuori concorso, però.

La vera saggezza la trovi nella natura, ad esempio. Sempre pronta a regalarti nuove ispirazioni.

Che meraviglia immergersi nella natura!

Se non ti è possibile sprofondare in un’immersione totale, puoi concederti una pausa davanti ad un tramonto, una nuvola dalla forma curiosa, in un parco, nel profumo di un fiore.

Assaporala.

Il sole stesso, con il suo ritmo preciso, è un prezioso consigliere.

Sorge, sale alto nel cielo e poi scende nella notte, oltre l’orizzonte.

Pare dimostrare che c’è un momento per attivarsi, uno per splendere, uno per recuperare.

Se ti occorre riposare, nonostante i mille impegni e gli innumerevoli pensieri, riposa, che persino il giorno, con il suo ritmo, insegna quanto sia prezioso farlo per mantenere fluido il ciclo vitale.

Nella natura trovi tanti spunti per riflettere e altrettante occasioni per rallentare.

Lungo un sentiero sui monti che scendono a picco verso il mare, ad esempio. Quando il paesaggio sembra consigliarti di ammirarlo e allora ti fermi, respiri profondo, perdi lo sguardo nell’azzurro.

Ascolta il tuo corpo. Percepisci il tuo respiro, il benessere che si diffonde nel tuo torace.

Forse tanti pensieri richiamano la tua attenzione, ma in un momento prezioso puoi ricaricare te stesso.

Migliore energia significa pensieri migliori, sensazioni migliori, scelte ed azioni migliori

Rigenerarti ti porta una rinnovata carica, quindi ti permette anche di tornare più energico e lucido a lavoro e ad affrontare le sfide quotidiane.

Se ci tieni a performare te lo devi. Se percepisci il bisogno di allentare, puoi concedertelo. Altrimenti puoi scegliere di consumarti fino all’osso. Sei libero di farlo, ma a che prezzo?

Pensa a lungo termine.

Immagina come vuoi arrivare a quest’inverno, ad affrontare sfide, progetti, sospesi.

Il senso di colpa, tipico della nostra cultura occidentale, spinge molti a marciare come soldatini. Per fortuna, abbiamo una nostra testa per accorgercene e per scegliere.

Anche se spezzare un’abitudine costa energia, farlo permette di acquisirne una dose maggiore e di miglior qualità.

Ci sono infiniti modi per ricaricarsi.

Leggere, praticare uno sport, passeggiare nella natura e tanti altri.

Trova quello che preferisci. Conceditelo. Respiralo profondamente.

Che il tuo obiettivo sia performare meglio o rilassarti, in questo modo, lo avrai raggiunto comunque.

(foto unsplash.com)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: