È il momento di agire. Tutto è pianificato, tutto è pronto, tutto sta per partire.

Ma l’imprevisto si apposta dietro l’angolo anche quando sei nelle curve.

Ti fermi, resetti, respiri.

Forse nel mezzo tiri anche qualche improperio, ma lo fai con stile.

(Ironia tascabile, sempre pronta all’uso!)

Priorità: risolvere l’imprevisto.

La respirazione è il primo tool da sfoderare.

Rallenta e rallenteranno i pensieri troppo frettolosi.

Pensieri agitati, se incontrollati, inducono reazioni incontrollate.

Tradotto: caos.

Rallenta. Il respiro rallenta, la testa rallenta. Un po’ come Neo, il protagonista di Matrix che riesce a schivare le pallottole grazie alla capacità di distorcere e rallentare il tempo.

Ci sono persone che sentono di rendere meglio sotto stress, la pressione le carica, l’adrenalina le spinge a dare il massimo.

Potrebbe succederti in un mondo ideale, come potrebbe succedere il contrario in un mondo reale.

Qual è la tua realtà poco importa, ora. Importano i risultati.

Risolvi l’imprevisto e torni al tuo piano principale, prima possibile.

La respirazione è ottimale, bene.

È il momento di indirizzare il focus dei tuoi pensieri con lucidità.

Un focus preciso come la mappa che conduce ad un tesoro.

“Se cambi come pensi, cambia come ti senti e quindi cambia quello che puoi fare”. (R. Bandler)

Appena vagli le opzioni possibili potresti convincerti che ci sia solo un’unica via disponibile.

La capacità di ampie vedute si allena.

Ripensa, sarai più fortunato.

Staccando il volto da un quadro troppo vicino, sei in grado di cogliere meglio i dettagli e anche il disegno completo. Riesci ad intuire persino il significato della rappresentazione, se non è troppo astratto.

Ma poi il significato che conta è quello che tu attribuisci alle cose che ti accadono. Conta per lo meno per il tuo stato d’animo.

Vuoi fare la differenza? Allenati a scorgere più prospettive.

Sarà più semplice trovarle quando sei sotto scacco, sia che tu appartenga alla schiera di quelli che agiscono meglio sotto stress, sia che tu appartenga a quella di chi rende meglio in situazioni distese.

Hai una strategia pronta per rispondere con il mood più funzionale, adesso.

“La potenza è nulla, senza controllo” (Pirelli adv).

E allora controlla il respiro, il focus dei tuoi pensieri, il significato che attribuisci alla situazione.

Del resto, l’imprevisto è il tuo mestiere!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: